Il giorno del tuo intervento chirurgico, verrai ricoverato nel reparto specialistico di competenza. Qui, dopo aver espletato le pratiche burocratiche, ti verrà assegnato un posto letto che manterrai fino alla dimissione.

La prima fase in ospedale

Questa prima fase sarà caratterizzata dalla raccolta “anamnestica (raccolta dati clinici per completare la cartella), e dalla preparazione pre-operatoria che solitamente consiste nella “tricotomia” (depilazione) della zona da operare quando ve ne sia l’effettiva necessità, oltre all’osservanza del digiuno da cibi solidi e liquidi che può iniziare dalla mezzanotte se l’intervento è previsto al mattino, o dal mattino stesso se l’intervento è programmato per il pomeriggio.

Il trasferimento in sala operatoria

Quando arriva il momento del trasferimento in camera operatoria dovrai indossare un camice in cotone aperto nel retro; ti verrà chiesto di togliere monili, eventuali protesi dentarie, orecchini, piercing e se hai rispettato il digiuno. Subito dopo verrai accompagnato da un O.S.S. (Operatore Socio Sanitario), il quale ti chiederà i dati anagrafici e di confermare qual è l’arto sul quale verrà eseguito l’intervento.

Giunto al blocco operatorio un infermiere pre-anestesista ti riformulerà le stesse domande come da protocollo e ti praticherà un’iniezione intramuscolare di preanestetico, se prevista dalla visita anestesiologica alla quale ti sarai sottoposto nei giorni precedenti.

La preparazione  pre-sala operatoria

Il passo seguente è l’ingresso in sala operatoria. Da questo momento un secondo infermiere ti accompagnerà in pre-sala dove provvederà a monitorare i parametri vitali come la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca e la saturazione periferica dell’ossigeno, e successivamente all’incanulamento di una vena periferica e a posizionarti sul lettino nel modo corretto, prono o sul fianco nel caso di anestesia plessica e/o spinale, supino se necessiterai di un’anestesia generale.

Dopo pochi minuti l’anestesista ti praticherà l’anestesia concordata, in attesa di accedere alla sala dedicata. Durante tutte queste fasi verrai seguito dallo stesso infermiere che ti ha accompagnato all’interno del blocco operatorio, il quale provvederà alla somministrazione della terapia antibiotica e a quanto previsto dalla prescrizione medica e a monitorare i tuoi parametri.

La fase preparatoria si conclude qui, adesso è il momento di entrare in sala operatoria, dove verrà eseguito l’intervento da parte del chirurgo.

La sala operatoria

Qui potrai notare la presenza di altre figure professionali, quali il nurse di sala, lo strumentista e altri chirurghi che coadiuveranno il tuo medico durante l’intervento.

Il personale a te dedicato ti sposterà dalla barella al lettino operatorio e continuerà a monitorare i tuoi parametri.

Una volta terminato il posizionamento sul lettino e completato il campo operatorio, il chirurgo inizierà l’intervento.

Il rientro in camera

Terminata l’operazione il personale di sala ti riaccompagnerà fuori dal blocco e successivamente nella tua camera di appartenenza dove riposerai ed affronterai in serenità con i tuoi cari l’immediato decorso post-operatorio.

I tempi per il recupero ti verranno ampiamente descritti dal chirurgo al momento della dimissione dall’ospedale.