In questo articolo parliamo in dettaglio di:
Rugby; le preoccupazioni dei genitori
Rugby, i benefici dello sport praticato dai giovani
Il rugby per i bambini in sovrappeso e bambini con i piedi piatti
Il rugby è uno sport “pericoloso”?


Il Rugby è uno sport sempre più praticato anche in Italia.

Con il torneo delle 6 Nazioni, uno dei più importanti tornei a livello mondiale che vede come squadre partecipanti Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda, Francia e Italia, complice la copertura mediatica dell’evento, è facile che un numero crescente di bambini si appassioni a questo nobile sport, arrivando a chiedere ai genitori di poterlo praticare, con la speranza, un giorno, di emulare campioni come Sergio Parisse, Michele Campagnaro, Leonardo Ghiraldini o Luke McLean.

Rugby: le preoccupazioni dei genitori

Ecco alcune comuni domande che si pongono i genitori davanti alla richiesta del bambino: “Tutti i bimbi possono praticare il rugby?” o ancora “A che età può essere praticato?

I bambini ritenuti in buona salute, dopo una scrupolosa visita di controllo, dai 6 anni in avanti, possono praticare il rugby. Sono diversi e notevoli i benefici per i piedi e le caviglie dei vostri bambini.
Torna in cima

rugby-propriocettivita-usuelli

Rugby, i benefici dello sport praticato dai giovani

Scatti, frenate, cambi di direzione improvvisi educano e stimolano continuamente la propriocettività delle loro caviglie e dei loro piedini.

Cosa significa questo? Immaginate che la caviglia ed il piede del vostro piccolo siano cosparsi di tanti piccoli occhi esterni e interni, sempre attivi per prevenire distorsioni. Allenare questi “occhi” a mantenersi sempre vigili e a leggere correttamente la informazioni che ricevono significa migliorare le qualità propriocettive del bambino.

Il rugby può dunque contribuire allo sviluppo armonico dei vostri piccoli; sviluppo che poggia anche su caviglie stabili, costantemente stimolate su un “terreno amico” come il manto erboso.
Torna in cima

rugby-usuelli

Il rugby per i bambini in sovrappeso e bambini con i piedi piatti

Altre domande che comunemente vengono fatte sono: “Il rugby è lo sport indicato per bambini in sovrappeso?” o “Per un bambino con i piedi piatti, il rugby può essere dannoso?

Un fraintendimento comune è che, praticando il rugby, un bambino in sovrappeso sia avvantaggiato. In realtà, la pratica di attività fisica costante lo aiuterà a perdere peso se necessario. Questo è un importante valore aggiunto di questo sport e più in generale del fare attività fisica.

Il principale problema nei piedi del bambino è il piattismo. La corretta prevenzione per un piede piatto patologico è proprio l’attività fisica regolare eseguita con impegno e passione dal bambino: lo sport deve essere visto come un gioco e deve entusiasmare!

Nell’esercizio della mia professione, constato spesso come un piede piatto fisiologico o border-line possa trasformarsi in patologia se sollecitato impropriamente da problemi quali: sovrappeso e obesità. Si tratta di piccoli pazienti poco stimolati a muoversi, con una notevole riduzione dell’arcata plantare e valgismo del retropiede (confermato da un anomalo ed asimmetrico consumo della calzature), cui spesso si aggiunge un’importante deformità in valgismo delle ginocchia. Sono bimbi che diventano candidati alla chirurgia, efficace per la gran parte delle forme di piatto patologico dell’infanzia.
Torna in cima

rugby-mischia-usuelli

Il rugby è uno sport “pericoloso”?

La prima prevedibile, ma ingiustificata, reazione di una mamma può essere di preoccupazione per eventuali infortuni.

Sappiate che si tratta di un luogo comune. Tale evenienza è equivalente in altri sport che prevedano il contatto fisico, come il basket ed il calcio.

In realtà, il contatto fisico è ridotto ai minimi termini per i bambini (a differenza del gioco degli adulti). Questo, unito ad una buona preparazione sui fondamentali riduce ulteriormente il rischio che il vostro bimbo possa farsi del male.

La sola vera attenzione dei genitori deve essere riposta nella scelta di una scuola rugby seria e professionale che trasmetta al bambino i profondi valori del rugby: un gioco divertente in cui si incoraggiano gli avversari, in cui si sta insieme agli altri: vincitori e vinti.

Portate i vostri figli a fare sport e divertitevi con loro.