autori: Federico Usuelli, Maria Palmucci, Umberto A. Montrasio, Francesco Malerba
dove: Foot   & Ankle  International anno: 2011

ABSTRACT

Background: Metatarsus primus elevatus (MPE) has long been suggested as a primary causative factor in the pathogenesis of hallux rigidus (HR). The purpose of this investigation was to more clearly define this relationship by comparison of first ray position in patients with hallux rigidus, hallux valgus, and a control population with no known foot pathology. Materials and Methods: Clinical and radiographical data were retrospectively collected from 297 patients (394 feet) between the periods of January 2007 and September 2008. Patients were stratified into those having isolated HR (110 patients, 145 feet), isolated hallux valgus (HV) (118 patients, 159 feet), and control group (C) of asymptomatic volunteers (69 patients, 90 feet). Any patient with a previous history of foot trauma, surgery, or other  foot or ankle pathology was excluded from the study. Standing lateral weightbearing X-rays were obtained for measurement of first to second metatarsal head elevation (Horton Index), Seiberg Index, and Sagittal Intermetatarsal Angle (IMA). Results: A significant difference in first ray elevation in HR population was identified by all the three measurements. Horton Index (mm) was 6.4 ± 2.5 for HR population, as compared to 4.0 ± 2.5 and 3.4 ±   1.9 for the HV and C populations (p ≤ 0.05). Seiberg Index (mm) measured 2.5 ± 1.8 for the HR group, versus 1.0 ± 1.6 and 0.24 ± 0.9 for the HV and C groups respectively (p ≤ 0.05). The sagittal IMA (degrees) were 4.5 ± 2.5 versus 2.7 ± 2.2 and   1.8 ± 1.2 (p ≤ 0.05). Conclusion: This investigation does not show any etiological relation between MPE and HR, but identified a correlation between them. Level of Evidence: III, Retrospective Comparative Series Key Words: Metatarsus Primus Elevatus; Hallux Rigidus; Hallux Valgus; Oblique Osteotomy.

Introduction

Cotteril8  was the first to propose the term hallux  rigidus as a clinical condition, but Davies  and  Colley11  was  the first to describe its symptoms in 1887. Although the overall clinical picture associated with HR has since become well documented, there remains widespread disagreement with regard to what may be predisposing demographic and radio- graphic parameters. In fact, many different pathoetiological theories,2,3,9,15,16,19,20,23   including  trauma,  poor  shoe-wear, a long or elevated first ray, metatarsal head dysmorphology, and a tight Achilles tendon have been proposed. In 1938, Lambrinudi17 became the first to suggest a correlation specif- ically between first ray elevation and HR, but after the obser- vation of only a single patient. Although this concept has been further endorsed by a number of subsequent authors including Camasta,5,6 Webb et al.,30 and Roukis,26 none of these papers have ever provided qualitative proof or quan- titative measurement of this elevation. Interestingly, though, a number of other case-control studies in the  literature  do not draw this same conclusion. Meyer et al.21 and Horton et al.,14 for example, have refuted any correlation between MPE and HR based on their own studies. Given the equiv- ocal support provided by the available literature with regard to any relationship between first ray dorsiflexion and hallux rigidus formation, the aim of this study was to assess  first ray position and compare it between various different patient groups. It was  felt  that  such  information  might  be useful in formulating perhaps better treatment options for patients found affected by pathology of the first  ray.

Materials and methods

Between January 2007 and September 2008 in the IRCCS Galeazzi, Milano, Italy, clinical and radiographic data was collected retrospectively on  297 patients, who exhibited   no evidence of previous foot trauma  or  surgical intervention. All patients were  stratified  into  three  groups accordingly to Meyer’s previous study.21 Group  1  included  patients who presented to our clinic complaining  of  forefoot pain and demonstrated clinical and radiographic evidence of hallux rigidus. Of the 140 patients (170 feet) consecutively evaluated and found to have a primary diagnosis of hallux rigidus, 30 (25 feet) were excluded due to failure to meet the inclusion criterion of isolated hallux rigidus with adequate clinical and  radiographic  documentation. Thereafter, Group 1 consisted of 110 patients (145 feet) (69 women and 41 men) with hallux rigidus. Group 2 included patients complaining of bunion pain, with no history of previous trauma or foot and ankle surgery. Of  the  164  initial  patients  (198  feet)  who  were provided a primary diagnosis of hallux valgus, 46 patients (39 feet) failed to meet the inclusion criterion of isolated hallux valgus with adequate radiographic documentation were thereafter excluded. Group 2 thus consisted of 118 patients (159 feet) (94 women and 24 men) with isolated hallux valgus. Group 3 patients were taken from an initial population of 119 volun- teers (140 feet) with bilateral  asymptomatic  feet  without any valgus or rigidus pathology. 50 patients (38 feet) who failed to meet the inclusion criteria of the control group with adequate clinical and radiographic documentation were late excluded. All the volunteers had been questioned and exam- ined for any signs or symptoms of pathologic foot problems. For the purpose of the study, Group 3 (controls) consisted of 69 asymptomatic volunteers (90 feet) (44 women and 25 men). Clinical and radiological assessment was performed in accordance with the same criteria used in all the previous studies noted on this  subject. Clinical criteria of inclusion for the hallux rigidus group were reduction in dorsiflexion at the MP joint (less than 30 degrees) and the presence of pain. Clinical criteria for hallux valgus were deformity and pain at the MP   joint.14,18,21,26,27

Imaging criteria and methods

6,23,24 All  radiographs  were  carried  out  by  the  same  group of technicians with patients fully weightbearing.13 All the patients were positioned according to common criteria, with the right angle of gait (Fick angle). The X-ray was directed on the cuboid and the tube-head angulation was verified for consistency.7 Unfortunately we were not able to control the possible forced lateral weightbearing in patients with pain and limited motion of the great toe at the metatarsopha- langeal joint. The patients were asked to remain as planti- grade position as possible. The  radiological  criteria  used for diagnosis were: reduction of articular space, flattening and cortical sclerosis of the first metatarsal head, dorsal bunion and proximal phalangeal base osteophytosis. Radi- ological criteria of inclusion for hallux valgus were: 1-2 IM angle less than 10 degrees, hallux valgus angle HAV less than l5 degrees, DMAA less than 10 degrees. Asymptomatic patients, enrolled in our study as control group, demonstrated no parameters which met the above mentioned criteria and exhibited no radiographic deformities. Normal Meary’s angle (0 to 5 degrees) and calcaneal-pitch angle (16 to 20 degrees) were also verified in all patients in the control group. For each of the three groups, we measured 3 different variables on the lateral WB X-ray. The first value measures (first to second metatarsal head elevation: 1-2MHE or Horton index)4,5,14,21 the perpendicular distance (mm) from the dorsal aspect of the second metatarsal shaft to the dorsal aspect of the first metatarsal shaft at the metatarsal neck level. The second vari- able (Seiberg Index)29 is the difference between Horton index and the perpendicular distance between the first and second MT shaft, measured at 15 mm from the first metatarsal base. The third one (Sagittal intermetatarsal angle)4,28 represents the angular divergence, between the dorsal shafts of the first to the second metatarsals, so when the first metatarsal is plantarly declinated, the value is negative; when dorsally angulated, it is positive (Figures 1 and  2). Every measurement was taken by two foot and ankle fellowship trained orthopaedic surgeons to avoid any bias.

All statistical analyses were performed using the SPSS program, where descriptive statistics were created and an independent two-tailed t-test was performed. Pearson’s corre- lation (p < 0.05) was used to determine significance between the amount of elevation and the severity of the hallux rigidus, and the significance between the  amount  of  elevation  in the hallux rigidus, hallux valgus and control group popu- lation. Finally, we analyzed sensitivity and specifity of each parameter in the three different groups to design confidence intervals for every parameter. RESULTS The measurements and comparisons for each group are shown in Tables 1 and  2. Hallux valgus versus control group Analysis found a significant elevation of the first ray only for Seiberg Index (1.0 ±  1.6  for  HV  versus  0.2  ±  0.9 for control group) and sagittal IMA values (2.7 ± 2.2 for HV versus 1.2 ± 1.2 for control group), but no significant difference for Horton Index (4.0 ± 2.5 for hallux valgus and 3.4 ± 1.9 for the control  group). Hallux rigidus versus control group Analysis found a significant elevation of the first ray in all three  variables  (Horton  Index,  6.4 ± 2.5 versus  3.4  ± 1.9 for control group; Seiberg Index, 2.5 ± 1.8 versus 0.2 ± 0.9; Sagittal IMA, 4.5 ± 2.5 versus 1.2 ±  1.2). Hallux rigidus versus hallux valgus Analysis found a significant elevation of the first ray for all three variables in HR group compared to HV group (Horton Index  6.4  ± 2.5  in  HR  population  versus  4.0  ± 2.5  HV population, Seiberg Index 2.5 ± 1.8 versus 1.0 ± 1.6, Sagittal IMA 4.5 ± 2.5 versus 2.7 ± 2.2). In confidence intervals study, for Horton Index, we found: 3.018 < µ < 3.802 for the control group (sensitivity, 0.95; specifity, 0.1), 3.577    < µ < 4.343 (sensitivity, 0.95; specifity, 0.1) for the hallux valgus group, 5.995 < µ < 6.805 for the hallux  rigidus group (sensitivity, 1; specifity,  1).  For  the  Seiberg Index and Sagittal IM angle we consistently recorded specifity and sensitivity of 1. The confidence intervals for Seiberg Index were: 0.055 <µ< 0.425 for the control group, 0.794   <µ< 1.286 for the hallux valgus group and 2.242 < µ < 2.818 for the hallux rigidus group. Lastly, for Sagittal IMA confidence intervals  were:  0.930 < µ <  1.430 for  the  control  group, 2.392 < µ < 3.07 for the hallux valgus group, 4.059 < µ < 4.881 for the hallux rigidus group (Table 3; Figures 3 to   5). DISCUSSION Our review of the literature identified a total of six previous studies which analyzed the elevation of the first ray both  hallux  valgus  and  control  populations.  Differences in MPE were also found to be consistent for all three measured parameters. Although the data remains insufficient to define elevation as an ethiological factor for hallux rigidus, we believe the consistency of our data and its confidence intervals are strongly in favor of considering first ray elevation as at least an important sequelae of  HR.

Refererences

 

  1. Bidgood, WD, Jr; Horii, SC; Prior, FW; Van Syckle, DE: Understanding and using DICOM, the data interchange standard for biomedical imaging. J Am Med Inform Assoc. 4(3):199 – 212, 1997. http://dx.doi.org/10.1136/jamia.1997.0040199
  2. Bingold, AC; Collins, DH: Hallux rigidus, J Bone Joint Surg. 32B:214, 1950.
  3. Bonney, G; Macnab, T: Hallux valgus and hallux rigidus: a critical survey of operative results. J Bone Joint Surg Br. 34:366 – 385, 1952.
  4. Bryant,  A;  Mahoney,  B;  Tinley,  P:  Lateral  intermetatarsal angle: a useful measurement of metatarsus primus elevates? JAPMA. 91(5):251 – 4, 2001.
  5. Camasta, CA: Radiographic evaluation and classification of metatarsus primus elevatus in Recostructive Surgery of the foot and leg, update ‘94 ed by CA Camasta, pizz, the Podiatry Institute, Tucker, GA, 1994
  6. Camasta, CA: Hallux limitus and hallux rigidus: clinical examination, radiographic findings, and natural history. Clin Podiatr Med Surg. 13(3):423 – 48, 1996.
  7. Christman, RA; Flanigan, KP; Sorrento, DL; et al.: Radiographic analysis of metatarsus primus elevatus: a preliminary study. JAPMA. 91(6):294 – 99, 2001.
  8. Cotteril, J: Condition of stiff great toe in adolescent, Edinburgh,   Mcd J 33:459, 1887.
  9. Coughlin, MJ: Hallux rigidus: demographics, etiology, and radio- graphic assessment. Foot Ankle Int. 24:731 – 43, 2003.
  10. Coughlin, J; Mann, R: Surgery of the foot and ankle. 7th edition, Editore Verducci, I:583 – 616, 2001.
  11. Davies-Colley, N: On contraction of the metatarsophalangeal joint of the great toe (Hallux flexus). Trans Clin Soc London, 20:165, 1887.
  12. Dickerson, JB; Green, R; Green, D: Long-term follow-up of the Green-Watermann osteotomy for hallux limitus, JAPMA. 92:543, 2002.
  13. Fuhrmann, RA;  Layher,  F;  Wetzel,  WD:  Radiographic  changes in forefoot geometry with weightbearing. Foot Ankle Int. 2003 Apr;24(4):326 – 31.
  14. Horton, GA; Park, YW; Myerson, MS: Role of metatarsus primus elevatus in the pathogenesis of hallux rigidus. Foot Ankle Int. 20(12):777 – 80,1999
  15. Jack, EA: The aetiology of hallux rigidus. Br J Surg. 27:492 – 497, 1940. http://dx.doi.org/10.1002/bjs.18002710710
  16. Jansen, MJ: Hallux valgus,  rigidus  and  malleus.  J  Orthop  Surg. 387 – 90, 1921.
  17. Lambrinudi, C: Metatarsus primus elevatus. Proc R Soc Med.
  18. 31:1273,1938.
  19. Malerba, F; Milani, R; Sartorelli, E;  Haddo,  O:  Distal  oblique first metatarsal osteotomy in grade 3 hallux rigidus: a long-term follow-up. Foot Ankle Int. 29(7):677 – 82, 2008. http://dx.doi.org/10. 3113/FAI.2008.0677
  20. Mann, RA: Hallux rigidus. Instr. Course Lect., 39:15 – 21, 1990.
  21. McMaster, MJ: The pathogenesis of hallux rigidus. J. Bone Joint Surg Br. 60:82 – 87, 1978.
  22. Meyer, JO; Nishon, LR; Weiss, L; et al.: Metatarsus primus elevatus and etiology of hallux rigidus. J Foot Surg. 26(3):237 – 41, 1987.
  23. Muller, H; Michoux, N; Bandon, D; Geissbuhler, A: A review of content-based image retrieval system in medical application-clinical benefits and future directions. Int J Med Inform. 73(1):1 – 23, 2004. http://dx.doi.org/10.1016/j.ijmedinf.2003.11.024
  24. Nilsonne, H: Hallux rigidus and its treatment. Acta Orthop Scand.
  25. 1:295 – 303, 1930. http://dx.doi.org/10.3109/17453673008991145
  26. Pigue´-Vidal, C; Maled-Garcia, I; Arabi-Moreno, J; Vita, J: Radio- graphic angles in hallux valgus: differences between measurements made manually and with a computerized program. Foot Ankle Int. 27(3):175 – 80, 2006.
  27. http://acfaom.org
  28. Roukis, TS: Metatarsus primus elevatus in hallux rigidus. Fact or fiction? J Am Pod Med Assoc. 95(3), 2005.
  29. Roukis, TS; Jacobs, PM; Dawson, DM; et al.: A prospective comparison of clinical, radiographic and intraoperative features of hallux rigidus. J Foot Ankie Surg. 41(2):76 – 95, 2002. http://dx. doi.org/10.1016/S1067-2516(02)80031-X
  30. Schuberth, JM; Reiliy, CH; Tinley, P: The closing wedge osteotomy: a critical analysis of first metatarsal elevation. JAPA. 74:13, 1984.
  31. Seiberg, M; Felson, S; Colson, JP; et al.:  Closing  base  wedge versus Austin bunionectomies for metatarsus primus adductus. JAPMA. 84:548, 1994.
  32. Webb, BS; Amiot, R; Wilson, S; Nute, M: Hallux rigidus: grading and long-term results of operative treatment. J Bone Joint Surg Am. 87(2):462; author reply 462 – 3, 2005.

Scrivimi ora

Passo 1 di 3

Informativa ai sensi del Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati n. 679/2016

Questa pagina descrive le modalità con cui dr Federico Usuelli, con sede in Viale Regina Margherita 39 20122 Milano, (anche definito qui di seguito “noi”), in qualità di Titolare del trattamento, raccoglie e tratta i tuoi dati personali tramite il sito https://www.federicousuelli.com.

L’attenzione per la riservatezza, il carattere confidenziale e la protezione dei dati personali degli utenti rappresentano un nostro preciso impegno aziendale.

Infatti, trattiamo i tuoi dati personali con la massima cura e in conformità con le normative applicabili in materia di privacy e sicurezza (in particolare il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati UE 679/2016).

Quali dati raccogliamo e trattiamo?

I dati personali che trattiamo sono le informazioni che tu decidi volontariamente di fornirci, a fronte di una richiesta di contatto o per rivolgerci una domanda.

Quando invii una richiesta tramite apposito form ti inviteremo a fornirci dei dati identificativi e di contatto (come ad esempio nome, cognome, email, numero di telefono) per gestire al meglio la tua necessità e darti agevolmente un riscontro.

I dati personali possono essere anche di natura sensibile, a seconda delle informazioni che deciderai di rilasciare all’interno del form di contatto o tramite l’invio volontario di documentazione accompagnatoria alla tua richiesta. In particolare, si fa presente che i dati sensibili sono costituiti da eventuali descrizioni di patologie, stati di salute o indicazioni sulla vita sessuale che l’utente descrive all’interno delle comunicazioni a noi rivolte. A tutela dei tuoi diritti e delle tue libertà ti chiediamo di non rilasciare informazioni sensibili o inviare file che possano risultare eccedenti rispetto a quanto per noi necessario ad espletare la tua richiesta.

Per quali finalità utilizziamo i tuoi dati?

Lo scopo principale è fornirti la possibilità di metterti in contatto con noi e soddisfare una tua specifica richiesta, inviarti contenuti informativi a riguardo e/o consentirti di accedere ai servizi scelti.

Il conferimento dei dati è facoltativo, tuttavia il rifiuto a rilasciare i propri dati per tale finalità comporta l’impossibilità per noi di gestire la tua richiesta e soddisfare le tue necessità.

Previo consenso libero ed espresso, i tuoi dati di contatto potranno essere utilizzati per inviarti comunicazioni promozionali, newsletters ed email informative riguardo i nostri servizi/prodotti o in merito ad informazioni di carattere generale. Il conferimento dei dati per finalità di marketing è facoltativo, il rifiuto non comporta alcuna conseguenza, salvo l’impossibilità di ricevere materiale promozionale. Il consenso per tale trattamento si intende espresso tramite il “flag” dell’apposita casella posta all’interno del modulo per l’invio dei dati. Puoi revocare il tuo consenso e rifiutarti di ricevere ulteriori comunicazioni promozionali in ogni momento scrivendoci all’indirizzo email info@federicousuelli.com.

Come proteggiamo i tuoi dati?

Il trattamento dei dati avviene mediante strumenti prevalentemente automatizzati e per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Le misure di sicurezza adeguate, così come previste dal Regolamento (UE) 2016/679 sulla Protezione dei Dati Personali, sono osservate per prevenire la perdita dei dati, gli usi illeciti o non corretti e gli accessi non autorizzati.

A chi comunichiamo i tuoi dati?

I dati che invierai tramite il presente sito saranno comunicati alla società che gestisce il sito internet e i relativi sistemi ad esso connessi.

Link ad altri siti web

Questo Sito può contenere riferimenti o collegamenti (“link”) ad altri siti internet non controllati da noi e rispetto ai quali queste norme sulla Privacy non sono applicabili. Non siamo quindi responsabili per il contenuto o per gli eventuali trattamenti di dati personali effettuati in tali siti. Ti consigliamo di esaminare l’informativa di ogni sito collegato al presente per individuare il possibile trattamento di dati personali.

Quali sono i tuoi diritti?

Ai sensi del Regolamento EU 679/2016, ti sono riconosciuti i seguenti diritti:

il diritto di chiedere al Titolare del trattamento l'accesso ai dati personali (art. 15), la rettifica (art. 16), la cancellazione degli stessi o l’oblio (art. 17), la limitazione del trattamento dei dati personali (art. 18), il diritto alla portabilità dei dati (art. 20) o di opporsi al loro trattamento (art. 21), oltre al diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che la riguardano o che incida allo stesso modo significativamente sulla sua persona (art. 22).

Le richieste potranno essere esercitate nei confronti di:

dr Federico Usuelli
Viale Regina Margherita 39
20122 Milano

email: info@federicousuelli.com

Ti è altresì riconosciuto il diritto di proporre reclamo all'autorità di controllo preposta (art. 77 del Regolamento) qualora ritieni che il trattamento effettuato da parte del Titolare non sia conforme.

Modifiche alle norme sulla Privacy

Il Sito, il suo contenuto e le presenti norme sulla Privacy possono essere periodicamente aggiornate o modificate senza preavviso. Eventuali modifiche alla seguente informativa influiranno sul trattamento dei dati raccolti in seguito alla modifica stessa.

Ti preghiamo dunque di prendere periodicamente visione delle eventuali modifiche sulla Privacy.

La presente policy è aggiornata a Marzo 2020.

    1. PRIVACY POLICY ed informativa privacy

    Informativa ai sensi del Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati n. 679/2016

    Breve presentazione e premessa introduttiva

    Il dr Federico Usuelli, C.F. SSLFRC79A07F205F, P.IVA 02186250961, nato a Milano, il 07/01/1979, professionalmente domiciliato in 20122 Milano, Viale Regina Margherita n. 39, è iscritto all’Albo Professionale dell’Ordine dei Medici di Milano n. 38699 ed è specializzato in Ortopedia e Traumatologia.

    Questa pagina descrive le modalità con cui dr Federico Usuelli (anche definito qui di seguito “noi”), in qualità di Titolare del trattamento, raccoglie e tratta i tuoi dati personali tramite il sito https://www.federicousuelli.com.

    Desideriamo evidenziare che l’attenzione per la riservatezza, il carattere confidenziale e la protezione dei dati personali degli utenti rappresentano un nostro preciso impegno aziendale.

    Infatti, trattiamo i tuoi dati personali con la massima cura e in conformità con le normative applicabili in materia di privacy e sicurezza (in particolare il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati UE 679/2016) ispirandoci ai principi di liceità, correttezza, trasparenza, minimizzazione e limitazione dei dati previsti dalla richiamata normativa.

    1. QUALI DATI RACCOGLIAMO E TRATTIAMO?

    I dati personali che trattiamo sono le informazioni che tu decidi volontariamente di fornirci, a fronte di una richiesta di contatto o per rivolgerci una domanda.

    Quando invii una richiesta tramite apposito form ti inviteremo a fornirci dei dati identificativi e di contatto (come ad esempio nome, cognome, email, numero di telefono) per gestire al meglio la tua necessità e darti agevolmente un riscontro.

    I dati personali possono essere anche di natura sensibile, a seconda delle informazioni che deciderai di rilasciare all’interno del form di contatto o tramite l’invio volontario di documentazione accompagnatoria alla tua richiesta. In particolare, si fa presente che i dati sensibili sono costituiti da eventuali descrizioni di patologie, stati di salute o indicazioni sulla vita sessuale che l’utente descrive all’interno delle comunicazioni a noi rivolte. A tutela dei tuoi diritti e delle tue libertà ti chiediamo di non rilasciare informazioni sensibili o inviare file che possano risultare eccedenti rispetto a quanto per noi necessario ad espletare la tua richiesta.

    In conclusione, precisiamo, quindi che i dati personali che trattiamo sono quelli che ci comunicherai in quanto necessari all’espletamento delle attività professionali svolte dal Titolare, nonché quelli che tu decidi spontaneamente di fornici.

    1. PER QUALI FINALITÀ UTILIZZIAMO I TUOI DATI?

    Lo scopo principale è fornirti la possibilità di metterti in contatto con noi e soddisfare una tua specifica richiesta, inviarti contenuti informativi a riguardo e/o consentirti di accedere ai servizi scelti.

    Il conferimento dei dati è facoltativo, tuttavia il rifiuto a rilasciare i propri dati per tale finalità comporta l’impossibilità per noi di gestire la tua richiesta e soddisfare le tue necessità.

    Previo consenso libero ed espresso, i tuoi dati di contatto potranno essere utilizzati per inviarti comunicazioni promozionali, newsletters ed email informative riguardo i nostri servizi/prodotti o in merito ad informazioni di carattere generale. Il conferimento dei dati per finalità di marketing è facoltativo, il rifiuto non comporta alcuna conseguenza, salvo l’impossibilità di ricevere materiale promozionale. Il consenso per tale trattamento si intende espresso tramite il “flag” dell’apposita casella posta all’interno del modulo per l’invio dei dati recante la dicitura “Acconsento al trattamento relativamente al conferimento dei miei dati personali per finalità commerciali e promozionali”. Puoi revocare il tuo consenso e rifiutarti di ricevere ulteriori comunicazioni promozionali in ogni momento scrivendoci all’indirizzo email info@federicousuelli.com.

    Sempre previo consenso libero ed espresso i tuoi dati di contatto potranno essere utilizzati  per studiare i tuoi interessi e definire un tuo profilo individuale. Tale attività ci serve per inviarti (laddove tu abbia acconsentito a ricevere nostre comunicazioni per finalità pubblicitarie e commerciali) aggiornamenti (anche personalizzati) sulle nostre attività, in particolare sui nostri nuovi servizi, sulle nostre offerte speciali, su sondaggi e/o opinioni e su altri tipi di comunicazione relative ai nostri servizi e per l’elaborazione di studi di ricerche di tipo statistico e commerciale che siano in linea con i tuoi interessi. Anche in questo caso il conferimento dei dati per finalità di profilazione è facoltativo ed il rifiuto non comporta alcuna conseguenza. Il consenso per tale trattamento si intende espresso tramite il “flag” dell’apposita casella posta all’interno del modulo per l’invio dei dati recante la dicitura “Acconsento al trattamento relativamente alla raccolta dei miei dati personali per finalità di profilazione”. Puoi revocare il tuo consenso e rifiutarti di conferire i tuoi dati per finalità di profilazione in ogni momento scrivendoci all’indirizzo email info@federicousuelli.com.

    Ancora sempre previo tuo consenso libero ed espresso potremmo cedere i tuoi dati personali (esclusivamente: nome, cognome, email, numero di telefono) a nostri partner operanti nei settori della fisioterapia, nel settore delle vendite di prodotti medicali e delle vendite di articoli sportivi ai fini della realizzazione di attività di marketing da parte dei predetti partner. Nuovamente, il conferimento dei dati al fine dello svolgimento di attività di marketing da parte di soggetti terzi distinti dal Titolare è facoltativo ed il rifiuto non comporta alcuna conseguenza. Il consenso per tale trattamento si intende espresso tramite il “flag” dell’apposita casella posta all’interno del modulo per l’invio dei dati recante la dicitura “Acconsento al trattamento relativamente alla cessione dei miei dati personali ai soggetti terzi indicati nell’informativa per categoria economica di appartenenza ai fini dello svolgimento di attività commerciali e promozionali da parte dei medesimi soggetti terzi”. Puoi revocare il tuo consenso e rifiutarti di acconsentire alla cessione dei tuoi dati a soggetti terzi per finalità promozionali e commerciali in ogni momento scrivendoci all’indirizzo email info@federicousuelli.com.

    Infine, sempre previo tuo consenso libero ed espresso potremmo utilizzare i tuoi dati personali per attività di ricerca scientifica, per pubblicazioni scientifiche o per presentazioni di congressi, webinar a quali parteciperà o che saranno organizzati dal Titolare. Anche in questo caso il conferimento dei dati per lo svolgimento di attività di ricerca scientifica e/o per la presentazione/organizzazione di congressi/webinar è facoltativo ed il rifiuto non comporta alcuna conseguenza. Il consenso per tale trattamento si intende espresso tramite il “flag” dell’apposita casella posta all’interno del modulo per l’invio dei dati recante la dicitura “Acconsento al trattamento relativamente alla raccolta dei miei dati personali per finalità di ricerca scientifica, per pubblicazioni scientifiche o per presentazioni di congressi, webinar”. Puoi revocare il tuo consenso e rifiutarti di conferire i tuoi dati per finalità di profilazione in ogni momento scrivendoci all’indirizzo email info@federicousuelli.com.

    1. COME PROTEGGIAMO I TUOI DATI?

    Il trattamento dei dati avviene mediante strumenti prevalentemente automatizzati e per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Le misure di sicurezza adeguate, così come previste dal Regolamento (UE) 2016/679 sulla Protezione dei Dati Personali, sono osservate per prevenire la perdita dei dati, gli usi illeciti o non corretti e gli accessi non autorizzati.

    1. A CHI COMUNICHIAMO I TUOI DATI?

    I dati che invierai tramite il presente sito non verranno in alcun modo diffusi, ma potranno essere trasmessi agli Enti competenti per finalità amministrative o istituzionali, secondo quanto richiesto dalla normativa vigente. Più precisamente i dati potranno essere comunicati a destinatari appartenenti alle seguenti categorie:.

    • personale con mansioni di impiegato amministrativo che lavora alle dipendenze del Titolare e con funzione di Incaricato del trattamento;
    • professionisti medici e personale sanitario anche in rapporto di collaborazione con il Titolare sempre con funzioni di Responsabile o Incaricato del trattamento;
    • soggetti esterni incaricati dal Titolare in merito a funzioni di manutenzione e assistenza dei sistemi informatici (ivi incluso il sito web) e di comunicazione;
    • soggetti esterni consulenti in materia fiscale;
    • autorità ed Enti pubblici per adempimento di obblighi di legge.

     

    1. PER QUANTO TEMPO CONSERVIAMO I TUOI DATI?

    Il trattamento dei tuoi dati personali sarà effettuato per mezzo delle seguenti operazioni: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati.

    Il trattamento dei tuoi dati personali sarà effettuato sia con l’utilizzo di supporti cartacei che con l’ausilio di strumenti elettronici, informatici e telematici, secondo le modalità e con strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi, in conformità di quanto previsto dall’ art. 32 GDPR e dai vari Provvedimenti successivamente emanati, in modo che sia garantito almeno il livello adeguato di sicurezza di protezione dei dati previsto dalla legge. In particolare, la generazione e archiviazione delle immagini radiografiche avverrà mediante l’impiego del software OsiriX.

    Nel rispetto di quanto previsto dall’art. 5, comma 1, lett. e) del GDPR, i tuoi dati personali vengono conservati in una forma che consenta l’identificazione dell’interessato per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali i dati stessi sono trattati o in base alle scadenze previste dalle norme di legge. La verifica sulla obsolescenza dei dati conservati in relazione alle finalità per cui sono stati raccolti viene effettuata periodicamente. Segnatamente, per quanto attiene al periodo di conservazione dei tuoi dati osserviamo che:

    • Quando il trattamento è necessario per l’esecuzione di un contratto e/o l’esecuzione di misure precontrattuali, i dati saranno trattati sino a quando sia completata l’esecuzione di tale contratto e saranno conservati per i 10 anni successivi, fatte salve le ipotesi di interesse legittimo del Titolare nell’eventualità di cause legali;
    • Quando il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare, i dati saranno conservati fino a quando la legge lo consenta;
    • Quando il trattamento è necessario per il perseguimento dell’interesse legittimo del Titolare i dati saranno conservati fino a quando lo consenta la legge;
    • Quando il trattamento è effettuato per finalità di promozione e di analisi delle abitudini e delle scelte di consumo, e solamente nel caso in cui tu ci abbia fornito uno specifico consenso (facoltativo), conserveremo i dati raccolti per il tempo strettamente necessario per la gestione delle finalità sopra menzionate in conformità ai criteri improntati al rispetto delle norme vigenti ed alla correttezza ed al bilanciamento fra il nostro legittimo interesse e i tuoi diritti e le tue libertà. In mancanza di norme specifiche che prevedano tempi di conservazioni differenti, e in mancanza di un tuo nuovo esplicito consenso che ci dovrai esprimere in prossimità dell’avvicinarsi delle seguenti scadenze, utilizzeremo i tuoi dati per le finalità di marketing per un tempo massimo di [•] mesi e successivamente li cancelleremo;
    • Quando il trattamento è effettuato per finalità di profilazione, e solamente nel caso in cui tu ci abbia fornito uno specifico consenso (facoltativo), conserveremo i dati raccolti per il tempo strettamente necessario per la gestione della finalità sopra menzionata in conformità ai criteri improntati al rispetto delle norme vigenti ed alla correttezza ed al bilanciamento fra il nostro legittimo interesse e i tuoi diritti e le tue libertà. In mancanza di norme specifiche che prevedano tempi di conservazioni differenti, e in mancanza di un tuo nuovo esplicito consenso che ci dovrai esprimere in prossimità dell’avvicinarsi delle seguenti scadenze, utilizzeremo tali dati per un tempo massimo di [•] mesi e successivamente li cancelleremo

    I dati personali saranno in ogni caso conservati per l’adempimento degli obblighi (ad es. fiscali e contabili) che permangono anche dopo la cessazione del contratto (art. 2220 c.c.); per tali fini il Titolare conserverà solo i dati necessari al relativo perseguimento e per i 10 anni successivi, fatte salve le ipotesi di interesse legittimo del Titolare nell’ipotesi di procedimenti/contenziosi legali.

    LINK AD ALTRI SITI WEB

    Questo Sito può contenere riferimenti o collegamenti (“link”) ad altri siti internet non controllati da noi e rispetto ai quali queste norme sulla Privacy non sono applicabili. Non siamo quindi responsabili per il contenuto o per gli eventuali trattamenti di dati personali effettuati in tali siti. Ti consigliamo di esaminare l’informativa di ogni sito collegato al presente per individuare il possibile trattamento di dati personali.

    QUALI SONO I TUOI DIRITTI?

    Ai sensi del Regolamento EU 679/2016, ti sono riconosciuti i seguenti diritti:

    il diritto di chiedere al Titolare del trattamento l’accesso ai dati personali (art. 15), la rettifica (art. 16), la cancellazione degli stessi o l’oblio (art. 17), la limitazione del trattamento dei dati personali (art. 18), il diritto alla portabilità dei dati (art. 20) o di opporsi al loro trattamento (art. 21), oltre al diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che la riguardano o che incida allo stesso modo significativamente sulla sua persona (art. 22).

    Le richieste potranno essere esercitate nei confronti di:

    dr Federico Usuelli, con sede in Viale Regina Margherita 39 20122 Milano dr Federico email: info@federicousuelli.com.

    Ti è altresì riconosciuto il diritto di proporre reclamo all’autorità di controllo preposta (art. 77 del Regolamento) qualora ritieni che il trattamento effettuato da parte del Titolare non sia conforme.

    MODIFICHE ALLE NORME SULLA PRIVACY

    Il Sito, il suo contenuto e le presenti norme sulla Privacy possono essere periodicamente aggiornate o modificate senza preavviso. Eventuali modifiche alla seguente informativa influiranno sul trattamento dei dati raccolti in seguito alla modifica stessa.

    Ti preghiamo dunque di prendere periodicamente visione delle eventuali modifiche sulla Privacy.

    La presente policy ed informativa privacy è aggiornata ad Ottobre 2020.