Quanti di noi si sono provocati uno stiramento alla schiena cercando di tinteggiare le pareti di casa, sono caduti dalle scale montando mensole, magari causandosi una brutta distorsione di caviglia o, semplicemente, si sono fatti male a un piede spostando maldestramente pesi o manovrando attrezzi da lavoro?

Molto spesso le lesioni al piede e alla caviglia si verificano proprio quando ci dedichiamo ai lavori in casa, perché tendiamo a sottovalutare lo sforzo fisico richiesto e a non prendere le giuste misure precauzionali.

Se vogliamo dedicarci a questo tipo di attività è importante prestare attenzione alla nostra sicurezza: ecco quindi tre semplici consigli per aiutarci ad evitare spiacevoli incidenti.

Lavori in casa: proteggi piede e caviglia!

Chi per passione e chi per necessità, a tutti capita prima o poi di doversi dedicare a lavori in casa come dipingere i muri, montare mobili, spostare arredi, per non parlare dei traslochi.

Senza l’esperienza, la consapevolezza e l’attrezzatura di chi svolge questi lavori per professione, spesso possono capitare incidenti, se non addirittura distorsioni alla caviglia o lesioni al piede.

Ecco quindi 3 consigli per salvaguardare la nostra salute quando ci dedichiamo ai lavori in casa e quindi ridurre le possibilità di traumi a piede e caviglia.

scarpe-da-casa

  • Indossa calzature appropriate

Per svolgere questo tipo di lavori senza farsi male, è fondamentale indossare un corretto paio di scarpe.

L’errore più comune in questi casi è ritenere che, poiché non siamo professionisti, non sia necessario osservare le stesse norme di protezione che questi ultimi rispettano. Spesso, infatti, ci si dedica ai lavori in casa indossando nulla di più di ciabatte, scarpe vecchie o addirittura a piedi nudi: niente di più sbagliato!

Calzature non appropriate non ci saranno di supporto nei diversi movimenti richiesti dal lavoro, non proteggeranno i nostri piedi e non faranno da sostegno alle nostre caviglie.

Se anche dovessimo salire su scale magari non troppo salde, utilizzare strumenti come trapani o avvitatori, camminare su pavimenti sporchi e accidentati, sarebbe bene che per prima cosa ci preoccupassimo della salute dei nostri piedi, indossando calzature resistenti e protettive.

giardinaggio-a-casa

  • Non sottovalutare il giardinaggio!

Una particolare attenzione è richiesta da attività di giardinaggio come scavare, zappare la terra, curare fiori e aiuole o anche solo rinvasare piante.

In questo tipo di lavori, che sia giardinaggio o cura dell’orto, solitamente si ritiene pericoloso solo l’utilizzo di attrezzi taglienti o affilati, come ad esempio cesoie o troncarami. Proteggere le mani con guanti appositi non garantisce però una completa sicurezza: si tratta infatti di attività che impongono un grande sforzo sulle caviglie, che spesso richiedono di mantenere a lungo la stessa posizione (seduti o in ginocchio, ad esempio), che affaticano e necessitano lo spostamento di pesi.

Se non stiamo attenti a mantenere una corretta postura e a non sovraccaricare le gambe, con queste attività rischiamo di incorrere non solo in forti mal di schiena, ma anche in distorsioni di caviglia con conseguenti possibili danni cartilaginei o addirittura di cadere e di incorrere in fratture malleolari.

Se la cura del nostro giardino richiede anche di utilizzare strumenti grandi e impegnativi come il tosaerba, per scongiurare ogni possibile infortunio è assolutamente necessario scegliere delle scarpe resistenti e protettive.

stretching-palestra

  • Preparati con lo stretching

Ogni volta che ci dedichiamo ad attività dove le possibilità di infortunarsi sono alte, e come abbiamo visto i lavori in casa sono certamente fra queste, c’è un modo semplice ed efficace per limitare i danni: preparare con un po’ di stretching il corpo, e in particolare i muscoli, allo sforzo che gli sarà richiesto.

Riscaldare i muscoli significa risvegliare il corpo, mantenerlo attivo e pronto all’attività fisica. Con lo stretching i muscoli saranno più flessibili e ricettivi, poiché si allunga il tendine d’Achille e il tricipite surale (il polpaccio) e ci aiuterà a mantenere una postura corretta, migliorerà l’equilibrio e la coordinazione.

Questi sono tre semplici consigli che ci fanno capire come con piccoli accorgimenti si possano evitare dolori e infortuni. Non bisogna mai sottovalutare anche le più comuni attività che svolgiamo in casa: proprio perchè non siamo professionisti, saremo più maldestri nell’utilizzo degli strumenti e il nostro corpo sarà meno abituato a questo tipo di sforzo; in particolar modo piede e caviglia sono delicati e dobbiamo sempre prendercene cura.